di (10)

Vinterjazz Day #1

10440996501?profile=originalHello everybody! 
10440996879?profile=original
This afternoon at 14.00 me and Søren Bebe played at the Metronomen for the Vinterjazz festival in Copenhagen 
It was a great concert with a lot of audience that came to hear the music!

The program was composed by some tunes of mine (Seven Days, Inside the blue and L’astronauta), some from Søren (Before and Tanto for T) and some standards tune like How deep is the ocean and Armando’s Rumba
At the end of the concert people came to us and I met Can and Dennis, a young guitar player that asked us the autographs. Of course we kept a picture all together (from the left: me, Can, Dennis and Søren)

10440997665?profile=original

the picture is published under authorization, photo by Immanuel


I like a lot when at the end of the concert I have the possibility to talk with the people came for us, I think this is one of the sense of the music. 


A special thanks to Søren for sharing with me the stage and for the amazing playing! Something special happens, as a women at the end of our set said: “You two touched my heart”!
A very special thanks to the Vinterjazz for having us today, to Søren and to the Italian Institute of Culture in Copenhagen for all the support


See you tomorrow afternoon for my solo concert!
Enjoy!

Read more…

Ciao a tutti!

Da domani sarò impegnato con tre diversi concerti e altrettanti programmi musicali nella bella Danimarca, nelle città di Copenhagen, Friederiksberg e Hellerup. 
Domani l’esordio danese nell’auditorium del prestigioso e importante Istituto Italiano di Cultura di Copenhagen con il concerto per pianoforte e chitarra baritona insieme a Claudio Passilongo: presenteremo il nostro inedito progetto Canzoniere

10440996879?profile=original

Sabato 3 invece suonerò al Metronomen per il famoso Copenhagen Vinter Jazz Festival, in duo con il bravissimo pianista Søren Bebe

Domenica 4 l’atto conclusivo con il mio concerto per chitarra baritona sola, sempre al Metronomen - Vinter Jazz Festival

10440996486?profile=original

Un ringraziamento speciale all’Istituto Italiano di Cultura di Copenhagen per il grande appoggio dato alla mia attività durante questa settimana in Danimarca; un ringraziamento al Vinter Jazz, al Metronomen e a Søren Bebe per l’invito a partecipare al festival e condividere con me il calendario.

Se siete in zona venite a trovarci e a trovarmi!

Hello everybody!

From tomorrow I will be on tour in Denmark between Copenhagen, Friederiksberg e Hellerup: three concerts for three different programs. 

Feb 1st me and the italian pianist Claudio Passilongo will play at the Istituto Italiano di Cultura di Copenhagen with a new project named Canzoniere

10440996501?profile=originalFeb 3th I am very happy to play again at the Metrnonomen for the Copenhagen Vinter Jazz Festival, with the pianist Søren Bebe

The day after, Feb 4th, the final concert for baritone guitar solo at the 

Metronomen - Vinter Jazz Festival

A very special tha

nks to the Italian Institute of Culture in Copenhagen for all the support during this week; to the Vinter Jazz, Metronomen and Søren Bebe for inviting me to play at the festival

Come to see us and me!

Read more…

Grandissime news a Dicembre!

Life, l’ultimo cortometraggio di Manuele Moriconi già pluripremiato regista, la cui animazione 3D è stata curata da Piero Celli e con Silvia Parenti aiuto regia, è in concorso al David di Donatello nella sezione Cortometraggi.

Indovinate chi ha curato musica e sound designing

https://www.daviddidonatello.it/concorso/schedaunicacorto.php?idfilm=12626

L’altra super news è che lo stesso corto di animazione ha vinto il premio come Best Animated Short Film all’Indo French International Film Festival 

10440991660?profile=original

Read more…

Ciao a tutti!

Qualche giorno fa sono stato contattato dallo staff di Nuovojazz che mi ha proposto di scrivere una recensione del mio disco Lanes alla quale avrebbero aggiunto una intervista: ne è uscita una pagina stupenda e intensa che credo ben descriva tutto il mondo che c'è dentro il disco e la mia musica. Lo condivido sperando che possa piacervi!

Buona musica a tutti!

Filippo

Filippo Cosentino: fra la via Emilia e il jazz

Read more…

Cari amici,

Manco dal blog da qualche settimana ma tengo a segnalarvi che in questo periodo sono uscite in particolare una recensione e un'intervista che mi hanno fatto molto piacere.

La recensione è quella di Athos Enrile, che a proposito del mio disco "Human Being" ha scritto "ci regala attimi di serenità musicale che non possono lasciare indifferenti." 

Una chiave di lettura, questa, che mi ha fatto molto piacere.

Qualche giorno fa invece sono stato ospite della chat di Ritratti in Jazz, ed ecco il risultato nel post pubblicato oggi: Ritratti in Jazz - Quattro chiacchiere virtuali con... Filippo Cosentino

Numerosi sono infine i concerti che mi vedranno impegnato nel mese di maggio, alcuni per il tour del disco "Human Being" (il primo martedì 6 maggio da Eataly Smeraldo a Milano, da non perdere!) e alcuni al fianco di artisti come Tricarico e Mauro Ermanno Giovanardi al festival Cantautori d'Italia.

L'elenco completo e aggiornato delle date, lo trovate qui.

Sperando che le letture vi siano gradite e soprattutto di incontrarvi dal vivo ai concerti, vi saluto e vi auguro come sempre buona musica!

Filippo

Read more…

Sabato 25 Settembre, alle 21, in Sala Ordet (piazza Cristo Re 1, Alba - Cn) prenderà il via la nuova stagione del Cinecircolo "Il Nucleo", con l'ultimo cortometraggio di Emanuele Caruso dal titolo "Elogio alla solitudine", prodotto dall'associazione culturale "Il Nucleo" in collaborazione con Rai Cinema.
La colonna sonora del film, che ha partecipato al Festival di Cannes, è di Filippo Cosentino.
Guarda il trailer del film

Read more…

Ciao a tutti!
Questa settimana si apre con una bella intervista pubblicata da A proposito di jazz di Gerlando Gatto. Daniela Floris mi ha posto alcune interessanti domande e vi invito a leggere le mie risposte a questo link:

http://www.online-jazz.net/wp/2013/02/19/un-giovane-alla-ribalta-filippo-cosentino/

Grazie a tutti!

Buona musica

Filippo

Read more…

Eccellente album d’esordio per questo chitarrista piemontese. L’album si fa notare per più di un motivo. Innanzitutto la scelta del repertorio. Nella giusta convinzione di doversi far conoscere sia come compositore sia come esecutore, Filippo ci presenta cinque originali di impianto moderno e dalla linea melodica orecchiabile e quattro standard jazz (“Hassan’s dream” di Benny Golson, “Las Vegas Tango” di Gil Evans, “ Blue Monk” di Thelonius Monk, “, e il conclusivo “Solar” di Miles Davis) riletto con originalità ed intelligenza. Ma con chi interpretare brani così importanti? Anche in questo caso la scelta di Cosentino è stata più che felice del momento che ha chiamato accanto a se un bassista di vaglia come Davide Beatino, già con Samuele Bersani e soprattutto il sempre eccellente Fabrizio Bosso che possiamo ascoltare nel brano d’apertura che da il titolo all’intero album e in “Smokin’ jazz”; gli altri musicisti che collaborano con il chitarrista sono l’altro bassista Giovanni Sanguineti e il batterista Carlo Gaia. Ciò detto, Cosentino appare musicista maturo, ben consapevole dei propri mezzi e soprattutto in grado di esprimere in maniera compiuta la “sua” musica frutto di intense contaminazioni. In effetti sia nel modo di comporre sia nel linguaggio chitarristico si avverte chiaramente come Cosentino abbia frequentato con profitto i territori del jazz, del blues, del rock, della fusion traendone, comunque, input positivi che si sono tradotti in uno stile personale e convincente. Si ascolti, al riguardo, il pezzo che da il titolo all’intero album e in tre pezzi in cui Cosentino suona da solo: “River avon”, “Reloaded”, “Spring mood”: la statura sembra quella di un ottimo musicista… aspetto quindi il prossimo album con ansia ed interesse.

via: A proposito di jazz - I nostri CD

Read more…