primo (4)

“SMOKIN’ JAZZ”: IL PRIMO SINGOLO ESTRATTO DA “LANES”

DI FILIPPO COSENTINO

La regia del video è dell’albese Emanuele Caruso

 

E’ “Smokin’ jazz” il primo singolo estratto da "Lanes", disco solista del giovane ma già affermato chitarrista Filippo Cosentino uscito un mese fa e presentato in anteprima al Bologna Jazz Festival. Il brano è caratterizzato da un’atmosfera molto acida e funky, cui contribuisce l’eccellente basso di Davide Beatino, musicista di Samuele Bersani; la tromba di Fabrizio Bosso fa il resto, muovendosi sulle note della melodia di Cosentino, che ti entra in testa e non puoi fare a meno di canticchiare.

Una vera “chicca” del cd che comprende cinque originali e quattro riarrangiamenti e riletture di standards jazz di Benny Golson, Gil Evans, Thelonius Monk e Miles Davis, e che segna il momento della maturità per l'artista che negli anni ultimi anni ha intrapreso una carriera discografica di successo, come sessionman e arrangiatore, partecipando a produzioni discografiche di numerosi artisti emergenti come Emile Rivera, Luca Mercurio, Dario Dima e molti altri, e ha all’attivo tournée in Italia e all’estero con artisti di livello internazionale come il songwriter londinese Alan Bonner. Il titolo del cd, "Lanes", che in inglese significa corsie, si riferisce ai molteplici stili musicali nei quali Cosentino si sperimenta: dal jazz, al rock, al pop, al blues, sono il riflesso di una carriera che non si è limitata ad un genere, ma spazia e viene valorizzata dalle contaminazioni.

Nel caso di “Smokin’ jazz”, il jazz è interpretato in un modo molto moderno: il titolo evoca il fumo delle ciminiere, il colore delle città. Il video girato dal regista albese Emanuele Caruso proprio ad Alba rende bene l’atmosfera “industriale” del brano: la città, il traffico, le luci sono i veri protagonisti di un viaggio accelerato a bordo di un’auto d’epoca, la Lancia Fulvia, che rappresenta il collegamento con la tradizione musicale.

La collaborazione tra Cosentino e Caruso è ben rodata: il primo ha infatti composto la colonna sonora di “Elogio alla solitudine”, cortometraggio di Caruso presentato al festival del cinema di Cannes dello scorso anno, e sta inoltre scrivendo le musiche del prossimo film del regista albese, che sarà intitolato “E fu sera e fu mattina”.

Il disco è in vendita nei concerti e disponibile da acquistare ad Alba (CN) da MusicArt in via Bertero 8, online sui maggiori store musicali della rete come iTunes, Virgin Store, BelieveDigital, Amazon, e sarà presentato dal chitarrista in una tournée in tutta Italia e con alcune date d'eccezione all'estero, in città come Parigi e Londra, dove Filippo si esibirà a febbraio 2012.

 

GUARDA IL VIDEO su YouTube: http://youtu.be/05dDQOHEUkk

Read more…

Cari amici,

Qualche notizia: ieri pomeriggio sono arrivati i cd fisici - che belli! - che sono in vendita presso i concerti e da MusicArt in via Bertero 8 ad Alba (Cn) (oppure scrivetemi e vediamo come fare...)

E oggi, via alle riprese del nuovo video del primo singolo che sarà estratto da "Lanes", "Smokin' jazz". La regia è di Emanuele Caruso, con cui la collaborazione è avviata da tempo: sono infatti l'autore della colonna sonora di "Elogio alla solitudine" e sto componendo le musiche del suo prossimo film, "E fu sera e fu mattina". Insomma siamo una coppia rodata!

Vi ricordo infine i due appuntamenti live con "Lanes" della prossima settimana: giovedì 1° dicembre al Chattanooga di Bologna e sabato 3 dicembre all'Incognito in fraz. Racca di Guarene (Cn), in guitar solo. Non mancate!

Buona musica a tutti!

Filippo

Read more…

E' online "Lanes", primo disco solista del giovane ma già affermato chitarrista Filippo Cosentino.

I nove brani inclusi nel cd, uscito per Green Production e Sfem Edizioni Musicali, cinque originali e quattro riarrangiamenti e riletture di standards jazz di Benny Golson, Gil Evans, Thelonius Monk e Miles Davis, segnano il momento della maturità per l'artista, che negli anni ultimi anni ha intrapreso una carriera discografica di successo, come sessionman e arrangiatore, partecipando a produzioni discografiche di numerosi artisti emergenti come Emile Rivera, Luca Mercurio, Dario Dima e molti altri, e ha all’attivo tournée in Italia e all’estero con artisti di livello internazionale come il songwriter londinese Alan Bonner.

Il titolo del cd, "Lanes", che in inglese significa corsie, si riferisce ai molteplici stili musicali nei quali Cosentino si sperimenta: dal jazz, al rock, al pop, al blues, sono il riflesso di una carriera che non si è limitata ad un genere, ma spazia e viene valorizzata dalle contaminazioni.

Da segnalare la presenza di ospiti di assoluto rilievo: da Fabrizio Bosso, trombettista italiano celebre in tutto il mondo, a Davide Beatino, bassista di Samuele Bersani.

Il disco è in vendita nei concerti e disponibile da acquistare online sui maggiori store musicali della rete come iTunes, Virgin Store, BelieveDigital, e sarà presentato dal chitarrista in una tournée in tutta Italia e con alcune date d'eccezione all'estero, in città come Parigi e Londra.

Il primo appuntamento live con “Lanes” è fissato per il 10 novembre al “Take Five” di Bologna, dove il Filippo Cosentino Trio presenterà il disco al più importante festival jazz della stagione autunnale, il Bologna Jazz Festival (www.festivaljazzbologna.it/).

 

CLICCA QUI PER SCARICARE "LANES" DA ITUNES

 

 

10440987468?profile=original

 

"Lanes" is the first soloist cd of the guitar player Filippo Cosentino. It is made of nine tracks:five original songs and four rearrangements of jazz standards by Benny Golson, Gil Evans, Thelonius Monk and Mile Davis. "Lanes" marks the maturity of the artist, who tooke up a discographic career of success as a sessionman and arranger, cooperating in cds of many emerging artist like Emile Rivera, Luca Mercurio, Dario Dima and many others. He has been on tour in Italy and foreign countries with international artists as british songwriter Alan Bonner.

The title "Lanes" refers to the various musical genres he plays: jazz, rock, pop, blues.

Important guests appears in "Lanes": among all, the italian world-known trumpet player Fabrizio Bosso, and Davide Beatino, bass player of one of the most famous italian songwriters, Samuele Bersani.

Read more…